Jump to Navigation
 

Mercoledì, 12 Febbraio, 2014

Parlamento: convertito il D. L. n. 104/2013 con novità per l'apprendistato

E' stato convertito, con la Legge n. 128/2013, il Decreto Legge n. 104/2013 che contiene, tra l’altro, novità per l’apprendistato e l’alternanza scuola – lavoro.
Queste le novità:
a) Università: ad esclusione di quelle telematiche, potranno stipulare convenzioni con le imprese finalizzate a promuovere l’esperienza lavorativa attraverso il contratto di apprendistato. Tutto questo potrà portare fino a 60 crediti formativi;
b) Convenzioni: nelle stesse dovranno essere individuati i percorsi, i corsi di studi interessati, le caratteristiche dei tutori, le verifiche ed il riconoscimento dei crediti formativi;
c) Istituti tecnici superiori: sono previste forme di apprendistato con incentivazioni di natura finanziaria;
d) Scuole superiori: sono previste forme di alternanza scuola lavoro negli ultimi due anni delle scuole superiori. I percorsi saranno attivati attraverso un decreto del Ministro dell’Istruzione cui spetterà il compito di definire le tipologie delle imprese, i requisiti il contenuto delle convenzioni, i diritti degli studenti, il numero delle ore di didattica ed i criteri per il riconoscimento dei crediti formativi;
e) Tutori: debbono possedere competenze adeguate ed i criteri di scelta debbono essere individuati nell’ambito delle convenzioni;
f) Verifiche: sono previsti momenti di controllo delle competenze acquisite.
facebook


by Dr. Radut.