Jump to Navigation
 

Venerdì, 21 Dicembre, 2012

"Ridisegnare per riformare"- Il disegno di una PA efficace ed efficiente

La grave crisi finanziaria che sta attraversando l’intera Europa impone all’Italia un profondo processo di riforma della Pubblica Amministrazione, incentrato, non solo sulla capacità di riduzione della spesa e su interventi volti alla trasparenza, alla meritocrazia e  all’introduzione di sistemi di valutazione, ma anche e soprattutto su una grande trasformazione organizzativa. Nell’editoriale “Ridisegnare per riformare” proposto si afferma che una riforma degna di tal nome deve essere fondata su di una impostazione che focalizzi il problema della produttività  e dell’efficienza non solo sul chi, ovverosia sul grado di laboriosità dei dipendenti pubblici, ma sul cosa e sul come essi sono chiamati a fare,  analizzando e rivedendo i compiti e le attività assegnate, i risultati da raggiungere, i tempi e gli strumenti a disposizione.  Per ottenere una vera riforma delle amministrazioni pubbliche è necessario pensare  ad un grande processo di cambiamento organizzativo focalizzato su interventi di ridisegno delle strutture organizzative, delle mansioni e dei processi, che elimini le attività superflue e che introduca livelli adeguati di informatizzazione e di tecnologia finalizzati al ridisegno dei sistemi di gestione e di dimensionamento corretto degli organici. Clicca qui per leggere l’editoriale.

facebook


by Dr. Radut.